Serie A2, il punto dopo il torneo di Campobasso. Coach Goccia: “Ottimo lavoro fin qui, ragazze speciali sia dal punto di vista tecnico sia da quello morale”

Si chiude con una sconfitta il torneo “Città di Campobasso” per il Gruppo Stanchi Athena, che perde 75-57 la finale per il terzo posto contro la Ecodent Point Mep Alpo in una partita rimasta in equilibrio fino a metà gara. Anzi, la formazione romana aveva chiuso in vantaggio (22-21) il primo quarto, per andare al riposo sotto di 5 (39-44). Nella seconda parte di gara la formazione di coach Goccia, che oltre a Gonzalez, impegnata con la sua nazionale, ha dovuto fare a meno anche di Moretti, infortunata, ha pagato la stanchezza dovuta a un periodo di preparazione piuttosto pesante, finendo col perdere di 18.
“E’ una sconfitta che non ci preoccupa – dice coach Francesco Goccia – perché viene al termine di un periodo di lavoro molto pesante, per cui alla lunga le gambe non hanno retto. Ma sono soddisfatto perché ho sempre visto le ragazze cercare di eseguire al meglio i nostri giochi, seguendo quindi tutto il lavoro fatto in questi giorni. Sono venute a mancare le gambe e per questo è calata la percentuale al tiro, ma abbiamo sempre fatto le cose giuste. Anzi, da un certo punto di vista questo ci conforta, perché se le ragazze risentono della stanchezza vuol dire che il lavoro che avevamo programmato, di grande carico, è riuscito.
Abbiamo tenuto bene il campo contro squadre forti e ambiziose. In questa fase è normale che sia così. La cosa più importante è un’altra e cioè tutto quello che si è visto in questa preparazione. Le ragazze si sono applicate con il massimo impegno in ogni momento, abbiamo richiesto tanta fatica e loro non si sono mai tirate indietro, confermando che sono delle grandissime professioniste. I giorni passati insieme ad Abbadia San Salvatore sono stati utili anche per cementare il gruppo e far diventare questo insieme di grandi professioniste una squadra vera. Sono ragazze speciali, che sanno quando essere serie e quando scherzare e i momenti che abbiamo vissuto fuori dal campo sono stati importanti quanto quelli sul campo. Se prima avevo la certezza di aver scelto giocatrici di livello, oggi ho la certezza di aver scelto anche ragazze che non sono super solo dal punto di vista tecnico, ma anche da quello morale. E’ la garanzia migliore per fare bene durante la stagione. Ora continueremo a lavorare a tifare per Gonzalez, che è impegnata con l’Argentina, in un momento molto felice per il basket argentino”.
E ora come proseguirà la preparazione? Ce lo spiega Corrado Innocenti, che sta curando la preparazione atletica: “Finora le ragazze sono state bravissime, siamo soddisfatti, a parte qualche piccolo acciacco che ci può stare. Dopo un giorno di riposo ci rivedremo per una settimana di allenamenti e dovremo verificare le condizioni di Emanuela Moretti. Faremo altri giorni di carico, con un lavoro metabolico di quantità e qualità, diverso da quello svolto finora. Almeno nei primi giorni della settimana. Poi gradualmente scaricheremo per farci trovare al massimo in vista della prima giornata di campionato”.
Nel prossimo fine settimana il Gruppo Stanchi Athena sosterrà un ultimo test contro Aprila, per poi esordire in campionato domenica 29 contro Ariano Irpino.